prescription online levitra cialis viagra the rise of viagra review private prescription viagra price viagra saudi arabia Stampa questa pagina
22
Maggio

Ieri nuovo incendio a San Calogero

Scritto da 
Pubblicato in Attualità

Non c'è pace per l'area boschiva di San Calogero.

Un nuovo incendio ieri ha interessato questa zona della città di Sciacca, già duramente colpita dal gravissimo incendio dello scorso primo maggio che ha distrutto sei ettari di bosco. L'episopdio, ieri, si è verificato nel primo pomeriggio quando, intorno alle ore 16, le prime fiamme hanno iniziato a svilupparsi allargandosi poi in diversi punti della zona. E' durato nove ore l'intervento dei Vigili del Fuoco del locale distaccamento che soltanto  all'una e trenta della scorsa notte sono riusciti a domare le fiamme. Non solo i Vigili del Fuoco: sul posto, in azione ieri pomeriggio anche il personale del Corpo Forestale ed un canadair della Protezione Civile. Operazioni di spegnimento tutt'altro che semplici, a causa del forte vento che ha caratterizzato la giornata di ieri. Incendio che, col passare delle ore, si è allargato estendendosi fino alla zona di Fontana Calda. Anche ieri si è temuto per alcune case e villette della zona, anche se alla fine, per fortuna, non e' stato necessario evacuare alcuna abitazione. Le indagini, per risalire alle cause, sono ancora in corso, e chiaramente non si esclude la natura dolosa. Una zona che dunque continua ad essere martoriata e devastata dalle fiamme. Dopo appena 20 giorni dall'ultimo episodio, ieri un'altra domenica di fuoco per l'area di San Calogero. Un fenomeno che continua a destare preoccupazione. E dire che la stagione calda e le temperature torride non sono ancora arrivate. Ma già si contano i danni e sono ingenti. Un fenomeno che ha visto la Procura della Repubblica, nei giorni scorsi, assumere una forte iniziativa, con il Procuratore capo Roberta Buzzolani che, d'intesa con Comuni, ispettori della forestale, comando provinciale dei Vigili del Fuoco e Carabinieri di Sciacca, Castelvetrano e Cammarata, ha deciso di istituire un coordinamento investigativo per rendere più mirate, incisive e meglio organizzate le indagini a seguito di incendi, a fronte di centinaia di denunce contro ignoti che si sono accumulate nel corso dell'ultimo anno negli uffici della Procura di Sciacca.

Letto 532 volte Ultima modifica il Lunedì, 22 Maggio 2017 16:30

Video