viagra oneline in eu viagra website reviews get online prescription for viagra buy viagra sildenafil online viagra salesman movie viagra online in germany Stampa questa pagina
14
Maggio

Rifiuti, domani sindaci da Musumeci

Scritto da 
Pubblicato in Attualità

La possibilità di conferire la spazzatura dei 17 comuni dell’ex Ato in altri impianti dell’isola.

E’ quanto chiederanno i sindaci al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che ieri ha accolto la richiesta di un incontro urgente per affrontare e risolvere l’emergenza rifiuti dell’intero territorio. Sindaci che demandano, dunque, alla Regione la soluzione per uscire da una situazione emergenziale che non è affatto superata e che è destinata ad aggravarsi nelle prossime settimane perché sia il centro di compostaggio, sia la discarica di contrada Saraceno Salinella non potranno resistere per molto, così come è limitata a poco più di 10 giorni di validità la stessa ordinanza del sindaco di Sciacca che ha consentito la ripresa del servizio di raccolta dei rifiuti.

 

Al di là delle scaramucce e contrapposizioni degli ultimi giorni, ieri pomeriggio i sindaci che si sono riuniti nei locali della Sogeir hanno deciso di fare fronte comune e domani si recheranno tutti a Palermo per incontrare il presidente della Regione al quale è stata illustrata la situazione dei rifiuti, con un’emergenza hanno evidenziato tutt’altro che superata.

 

Si va avanti di giorno in giorno e nella consapevolezza che gli impianti saccensi dovranno essere nuovamente chiusi.

 

La soluzione nell’immediato è quella di trovare altre strutture nell’isola pronte ad accogliere l’umido dei 17 comuni dell’ex ato. I sindaci hanno già provato a chiedere ai responsabili degli impianti anche privati, ma senza ottenere alcuna disponibilità. Sono convinti che un intervento del governatore Musumeci potrebbe sortire altri e positivi effetti. Questa soluzione consentirebbe di superare l’emergenza di questi giorni, ma alla Regione i sindaci chiederanno anche un provvedimento che innalzi, anche se non in maniera considerevole, l’attuale capacità del centro di compostaggio e della discarica di Sciacca. Insomma si torna a chiedere aiuto al Presidente Musumeci e si confida in un esito positivo della riunione di domani pomeriggio a Palermo. Altrimenti saremo veramente nei guai e quanto visto nelle ultime due settimane potrebbe essere stato solo l’anticipo di una estate drammatica.

 

 

 

 

 

Letto 121 volte Ultima modifica il Martedì, 14 Maggio 2019 14:31

Video