how can i buy viagra online viagra best price uk strong viagra online viagra online pharmacy viagra pro generic Stampa questa pagina
15
Maggio

Discarica. Ordinanza ex articolo 191, Musumeci si affida a Di Pisa

Scritto da 
Pubblicato in Attualità

Nell'emergenza rifiuti entra in scena Alberto Di Pisa, il commissario del Libero Consorzio di Agrigento. Sarà lui, su richiesta del presidente della Regione Nello Musumeci, ad emanare una nuova ordinanza urgente (ex articolo 191) per aprire le porte, se necessario, della discarica di Siculiana, nel caso ci fosse la necessità e la ditta proprietaria non intendesse aprire i cancelli. Ordinanza da aggiungersi eventualmente a quella relativa ai conferimenti a Saraceno Salinella, su cui, come è noto, malgrado l'impianto si trovi a Sciacca, pur essendo di proprietà di 17 comunui, Francesca Valenti non ritiene legale assumersi responsabilità che vadano oltre le competenze sanitarie sul territorio di Sciacca.

È quanto è venuto fuori nel pomeriggio di ieri a Palermo al vertice tra i sindaci e il Governatore. È stato sancito che la discarica va ampliata con un provvedimento ordinario di variante che dovrà essere licenziato entro questa settimana (in questo senso c'è stato l'impegno assunto dal Capo Dipartimento Acqua e Rifiuti Salvatore Cocina) per l'ampliamento per ulteriori 14 mila metri cubi. 

Rimane il problema di un centro di compostaggio che non è in grado di ricevere tutti i sovvalli dei 17 comuni. A questo proposito Musumeci ha riferito che chiederà al commissario Di Pisa di emanare un'ulteriore ordinanza urgente per installarne uno mobile presso la stessa discarica di Sciacca. I sindaci torneranno a riunirsi autonomamente nelle prossime ore per fare il punto della situazione. "E' passata la mia tesi - dichiara Francesca Valenti - secondo cui il sindaco di un comune non può autorizzare il conferimento dei sovvalli per altri comuni". Si spera di scongiurare il ripetersi dell'emergenza, soprattutto evitando il trasporto dei rifiuti in altri impianti (come Alcamo), che farebbe lievitare ulteriormente i costi. Il sindaco di Sciacca non ha nascosto la propria preoccupazione che in piena estate, quando la popolazione si moltiplica, possano verificarsi nuovi problemi del genere.

Letto 182 volte Ultima modifica il Giovedì, 16 Maggio 2019 08:23