echte viagra kaufen looking to buy viagra generic viagra cheap pfizer viagra blue pill buy cheap viagra uk online Stampa questa pagina
13
Giugno

22 - 23 giugno gli Stati Generali del Turismo di Sciacca

Scritto da 
Pubblicato in Attualità

 

È in programma il 22 e il 23 giugno prossimi alla Badia Grande l'attesa due giorni degli Stati Generali del Turismo di Sciacca,

il primo vero appuntamento del neoassessore Sino Caracappa organizzato stavolta a nome dell'amministrazione comunale di Sciacca, e non più come presidente della Vertigo.

 

Una nota diramata oggi dal comune annuncia due giorni di confronto con rappresentanti di quelle che vengono definite realtà virtuose, di analisi della situazione locale e di crescita. Stati generali del Turismo a cui sono stati invitati a partecipare gli operatori del turismo, i commercianti, gli artigiani, le associazioni, tutte le categorie interessate al turismo e allo sviluppo economico della città. Obiettivo finale: portare avanti e consolidare un brand denominato Sciacca: un marchio che sia riconoscibile nell'offerta che comprende paesaggio, posti letto, enogastronomia, beni monumentali, fruizione degli spazi e conoscenza di una storia unica e irripetibile.

 

Il programma prevede l'attivazione di tavoli tematici su cui si concentrerà l'attenzione dei partecipanti che saranno chiamati ad elaborare quelle che vengono definite buone pratiche, progetti e soprattutto azioni. Sembra, quello in atto, il tentativo del comune di fungere da elemento di coordinamento di tutte le iniziative turistiche del territorio. Assenza di coordinamento che è sempre stato uno dei rimproveri fatti da operatori e cittadini nei confronti dell'amministrazione. Tanto che, recentemente, era nata pure la Consulta del Turismo, promossa (tra gli altri) anche da Mario Tulone, nella qualità di albergatore, prima poi di diventare assessore.

 

Sino Caracappa, che di Tulone ha preso il posto in giunta, adesso vuole invertire la rotta. Il tentativo precedente degli Stati Generali del Turismo, risalente a un anno e mezzo, fa servì per tracciare una sorta di solco. Sullo sfondo: il confronto tra Sciacca e tutte le iniziative che vengono periodicamente organizzate in diversi comuni della Sicilia: dallo Ypsirock di Castelbuono al Taormina Film Fest. Un modo, quell'esperienza, per imparare dalle esperienze più lungimiranti.

 

Un tentativo sicuramente significativo, quello di Caracappa, per incentivare il Turismo, e che possiamo considerare come il primo passo verso l'attesissima pianificazione di una stagione estiva, quella del 2019, che sta ancora scontando sicuramente un grosso ritardo. Sotto i riflettori c'è ancora la questione non certo secondaria riguardante la destinazione delle somme introitate dall'imposta di soggiorno per le iniziative di intrattenimento previste soprattutto ed essenzialmente in centro storico. Un tema oggetto di forti polemiche soprattutto nel recente periodo, e che ha visto addirittura il presidente della Commissione Turismo Fabio Termine convocare i protagonisti del tavolo tecnico sull'imposta di soggiorno per denunciare la necessità di dare una svolta. Ed è già questo il prossimo obiettivo dichiarato da Caracappa, anche se come è noto il regolamento stabilisce che a convocare il tavolo tecnico sull'imposta di soggiorno debba essere il sindaco.

 

Potremmo ricordare in tal senso che il brano vincitore del Festivalbar 1985 “L'estate sta finendo” era uscito ad aprile.

 

Letto 148 volte Ultima modifica il Giovedì, 13 Giugno 2019 14:18

Video