where can i buy viagra without prescription viagra mit paypal bezahlen le viagra rembourse viagra sale uk combien de temps avant prendre viagra pharmacie paris viagra moins cher Stampa questa pagina
11
Luglio

La svolta "social" di Francesca Valenti continua a far discutere

Scritto da 
Pubblicato in Attualità

 

La svolta social di Francesca Valenti è ormai un dato di fatto,

e il nostro Telegiornale l'ha sottolineata già nelle settimane scorse come fenomeno politico, come chiave di volta nel rapporto, per lungo tempo critico, tra l'amministrazione e la cittadinanza. Una scelta, quella anche sostenuta dalla pagina Facebook Buongiorno Sciacca (saluto che è l'incipit di ciascun post pubblicato dal sindaco) che ha indotto il primo cittadino a giocarsela ad armi pari, per così dire, con l'opinione pubblica (ma evidentemente anche con i suoi avversari politici) su di un terreno, quello social, nel quale polso, malumori ed esigenze della collettività trovano il massimo sfogo possibile, talvolta come si sa oltre le righe della buona creanza.

 

Questione, l'approdo della Valenti su Facebook, che non poteva rimanere a lungo estranea alla polemica politica locale. Stamattina, infatti, i consiglieri dello schieramento di centrodestra (a cui va aggiunto il nome di Cinzia Deliberto) intervengono con una nota, sottolineando che “la scelta ormai chiara e diuturnamente costante del sindaco di comunicare all’esterno sull’attività dell’amministrazione attraverso Facebook, pur legittima, se ha un valore politico, dal punto di vista amministrativo trascura quello simbolico della comunicazione istituzionale, per la quale peraltro, stando a quanto risulta, la stessa pianta organica del Comune di Sciacca annovera una specifica professionalità” (il riferimento è a un dipendente regolarmente iscritto all'ordine dei giornalisti e che dovrebbe svolgere le mansioni di ufficio stampa).

 

I consiglieri di opposizione considerano i social network una straordinaria possibilità, soprattutto per un operatore pubblico, di confronto e di dialogo, anche recependo eventuali suggerimenti che sovente assumono una valenza particolarmente significativa in quanto anche espressione di volontà popolare. Nulla da dire, dunque, da parte degli esponenti del centrodestra, in ordine al rapporto diretto (e anche informale) che il capo dell’amministrazione ha deciso di perseguire.

 

Ma il Comune – fanno notare i consiglieri - parla comunque a tutta la Città, e non certo soltanto agli utenti di Facebook. Ed è in tale direzione che la minoranza inserisce nella discussione un altro problema, relativo a quello che nella nota viene definito “il continuo, inesorabile svilimento del consiglio comunale che, dovrebbe essere, il luogo idoneo alla comunicazioni relative all’attività amministrativa”. Un consiglio comunale che, come sempre (è l'opinione dei consiglieri) viene snobbato. Una vicenda che dunque è destinata ancora a far discutere. Francesca Valenti infatti ogni giorno e a più riprese pubblica foto e post su iniziative culturali, pulizia della città, commenti sul senso civico e così via. Ieri perfino la notizia dell'istituzione della ZTL tra le piazze Purgatorio e Inveges è stata resa pubblica con un post su Facebook. Sarà stato anche questo fatto che ha indotto il centrodestra ad intervenire. È anche vero che con la decisione di fronteggiare la propaganda contro di lei con le stesse armi. E questa, pur interessante sul piano sociologico, rischia anche di essere una medaglia dalla doppia faccia.

 

Letto 139 volte Ultima modifica il Giovedì, 11 Luglio 2019 14:11

Video