le viagra est t il rembourse online pharmacy viagra india viagra without prescription from canada utilisation viagra long terme viagra from mexico Stampa questa pagina
08
Luglio

Concluso l'evento Dolce & Gabbana

Scritto da 
Pubblicato in Cultura & Spettacolo

 

Ad uscire dal recinto riservato dell'evento di Dolce & Gabbana e ad offrirsi al resto della città di Sciacca domenica notte sono stati loro: i fuochi d'artificio, immancabile coronamento di qualsiasi festa che si rispetti.

Anche di quelle più esclusive. Una manifestazione che ha impreziosito l'arte e la bellezza di Sciacca, riscoperta nella sua magnificenza dai suoi stessi abitanti. Una sfilata di moda, quella con il tema dell'antica Roma, all'interno dell'atrio inferiore del Collegio dei Gesuiti, che ha permesso al comune di recuperare dopo anni anche uno dei luoghi che si sono rivelati indispensabili per le iniziative estive. E loro, Dolce & Gabbana in persona, non hanno fatto mancare il proprio apporto, malgrado si circondino di uno staff collaudatissimo di collaboratori che permettono loro sostanzialmente solo di firmare gli abiti che producono.

 

Tanti ospiti di eccezione, in una piazza Scandaliato agghindata a festa, in un evento che ha visto il sindaco Valenti in persona rappresentare tutti, con indosso un abito dei due stilisti e anche i gioielli del Consorzio Corallo di Sciacca. Festa su una terrazza sul mare Mediterraneo, la piazza Angelo Scandaliato, che è uno dei luoghi magici della Sicilia costiera. I tappeti che hanno impreziosito gli scorci di Sciacca si sono trasformati giocoforza nel più esclusivo dei red carpet possibili, con gli ospiti di Dolce e Gabbana che hanno ostentato le finiture di abiti molto particolari, marchio di fabbrica (è proprio il caso di dirlo) del mercato del lusso nel mondo.

 

L'evento di Sciacca è arrivato dopo quelli di Palma di Montechiaro e di Agrigento. Anche da quelle parti hanno potuto vivere momenti importanti per la promozione del loro territorio, con ricadute promozionali inevitabili, sia per la città del Gattopardo, sia per la Valle dei Templi, che per fortuna vive di luce propria, e che ha offerto una scenografia irripetibile alla sfilata della collezione femminile, ossia quella del Tempio della Concordia. Ed è proprio la Concordia quella che a Sciacca è venuta fuori da questa iniziativa, e non certo e non tanto per la qualità degli abiti o di concezioni artistiche o manifatturiere che non tutti colgono, ma sicuramente per la possibilità data alla città di riscoprirsi bella. Un'occasione che non va perduta, così come la stessa amministrazione si è impegnata a fare oggi, anche se ieri mattina, poche ore dopo che era calato il sipario sull'evento, già le prime auto erano tornate a posizionarsi su piazze transennate e marciapiedi.

 

L'evento Dolce e Gabbana è uno spartiacque nella storia recente di Sciacca. Il Google Camp del 2016 aveva sfidato la collettività a cambiare atteggiamento, quello di sabato sera è stato il suggello ad un processo che ormai non deve più fermarsi. Altrimenti sarà stato un fallimento per tutti.

 

Letto 177 volte Ultima modifica il Lunedì, 08 Luglio 2019 14:16

Video