viagra in store viagra shop forum effet du viagra sur les jeunes buy viagra over the counter in spain le viagra est il efficace pour les femmes Stampa questa pagina
30
Luglio

15 agosto senza la processione della Madonna del Soccorso. Da sabato al via la quindicina

Scritto da 
Pubblicato in Attualità

 

La comunità di Sciacca era rassegnata ormai da tempo, ma adesso c’è la piena ufficialità.

Quest’anno la tradizionale processione del 15 Agosto non potrà svolgersi. Il simulacro della Madonna del Soccorso, patrona della città, non verrà, dunque, portato in spalla dai marinai per le vie del centro storico. Statua eccezionalmente collocata sul presbiterio della chiesa madre già da fine maggio, in largo anticipo rispetto alla tradizione, per essere idealmente più vicina ai fedeli in questo periodo di crisi non solo economica, ma anche personale e spiriturale. Una decisione amara, ma doverosa, quella di annullare la processione della Madonna del Soccorso, da parte dell’arcivescovo don Franco Montenegro, il quale, per inciso, sarà in visita a Sciacca il 12 agosto per la santa messa delle 19:00.

 

Prenderà, comunque, ugualmente il via, come sempre, la quindicina: dal primo agosto a giorno 15, si susseguiranno in Basilica le giornate di preghiera in onore della Madonna del Soccorso. Il tema di quest’anno, scelto dall’arciprete don Giuseppe Marciante, non poteva non focalizzarsi sull’emergenza sanitaria non ancora conclusa. Il titolo del programma divulgato nelle scorse ore, recita infatti: “Con Maria Madre del Soccorso verso una rinascita sociale ed ecclesiale, dopo la pandemia del cornavirus”.

 

Durante le prime due giornate della quindicina verrà chiesto alla Madonna di intercedere per chi, a causa del Covid-19, ha perso la vita. Si pregherà, nei giorni successivi, anche per medici, infermieri, farmacisti, famiglie delle vittime, ma anche per gli amministratori, a tutti i livelli, vigili del fuoco e tutte le altre associazioni impegnate ad aiutare il prossimo durante il lockdown.

Saranno quindici giorni diversi da quelli a cui i saccensi erano abituati, con i posti assegnati, con l’obbligo di usare la mascherina e con tutte le altre prescrizioni del caso vigenti ormai da mesi. La chiesa non potrà, naturalmente, accogliere la solita folla dei numerosi devoti alla patrona della città.

 

Variato di poco il programma della quindicina. Da sabato prossimo, primo agosto, alle 8 del mattino si inizierà con la recita del santo rosario meditato, le lodi e poi la santa messa. Dalle 10 alle 11 verrà esposto ed adorato il Santissimo Sacramento nella cappella laterale davanti il tabernacolo. Alle 18:00 verranno proiettati dei videclip di approfondimento. Alle 18:15 si proseguirà con la recita del Santo Rosario e il Canto dello Stellario. Alle 19:00, infine, i Vespri, la Santa Messa, l’esposizione del Santissimo e la Bededizione Eucaristica. In più, nelle due domeniche della quindicina, ossia il 2 e il 9 agosto, è stata inserita una messa aggiuntiva, in tarda serata, alle 21:30, oltre alle canoniche celebrazioni delle 8:30 – 10:30 e 19:30. Il giorno di Ferragosto le messe saranno ancora più numerose, per permettere a più fedeli di prendere parte ad una celebrazione. Il programma prevede messe alle 8:30 – 10:00 – 11:30 – 18:00 – 19:30. L’ultima messa di Ferragosto, alle 21:30, si svolgerà, invece, alla chiesa del Collegio di Via Roma.

Particolarità del programma 2020 è un momento culturale previsto il 10 agosto. Alle 20:15 verrà inaugurata una mostra pittorica con i lavori realizzati dal saccense Totò di Marca dedicati al culto della Madonna del Soccorso, con sottofondo musicale dei docenti della Skenè Academy.

 

 

 

Letto 584 volte Ultima modifica il Giovedì, 30 Luglio 2020 13:35

Video