Stampa questa pagina
28
Agosto

Rifiuti, emergenza tutt'altro che superata

Scritto da 
Pubblicato in Attualità

Emergenza rifiuti tutt'altro che superata a Sciacca anche se, soprattutto nel centro abitato non si registrano le scene sconcertanti dei giorni scorsi di cassonetti stracolmi e sacchetti della spazzatura sparpagliati tutt'attorno.

Questo non significa che il problema è stato superato, anzi. Da questa mattina, oltre alla discarica di contrada Salinella, non è possibile, nuovamente, scaricare al centro di compostaggio di contrada Santa Maria, chiuso per l'ennesimo problema ad uno degli impianti.

Dunque, i cassonetti sono stati svuotati oggi e il ritiro della spazzatura con il sistema del porta a porta è stato effettuato , ma non in tutto il territorio comunale. Ci sono periferie in cui i cassonetti sono ancora pieni e dopo giorni non si è riusciti, ad esempio, a svuotare tutti i contenitori presenti al Verdura Golf Resort di Rocco Forte.

Insomma è una calma apparente perchè in pratica stamattina sono stati riempiti nuovamente tutti gli autocompattatori disponibili, ma non c'è la possibilità di scaricare i mezzi nelle strutture del territorio e neanche in quelle di altre province dell'isola. Neanche la soluzione annunciata sabato scorso dall'amministrazione comunale, in piena emergenza,ossia quella di portare la spazzatura nella discarica in provincia di Catania è andata a buon fine. Questa mattina i responsabili della struttura hanno evidenziato che, al di là della questione dell'autorizzazione, il problema vero è che non sono nelle condizioni di potere accogliere i rifiuti provenienti da Sciacca e dagli altri comuni dell'ex ATO. L'emergenza che sta interessando anche questa estate vari centri dell'isola determina questa situazione nelle poche discariche autorizzate della Sicilia. Sono al limite della capacità . Nonostante le ricerche e le telefonate non si trova, al momento, un impianto in grado di accogliere la spazzatura proveniente da questo territorio.

E se questa situazione non troverà una soluzione, da domani la situazione non potrà che peggiorare determinando, nuovamente, un grave problema sul piano igienico-sanitario.



 



Letto 588 volte Ultima modifica il Lunedì, 28 Agosto 2017 16:57

Video