is a prescription required for viagra in uk side effect viagra where can i buy generic viagra forum buy viagra in south africa Stampa questa pagina
19
Ottobre

Le Vie dei Tesori, a Sciacca quasi 5 mila presenze e luoghi tra i più apprezzati

Scritto da 
Pubblicato in Attualità

Quasi 85 mila presenze complessive, 35 mila soltanto

nel terzo ed ultimo weekend. Questi i numeri eccezionali fatti registrare dal festival denominato “Le Vie dei Tesori”. Un bilancio ancora momentaneo se si tiene conto del fatto che a Palermo ed a Catania si andrà avanti fino al prossimo 31 ottobre. Sono stati proprio i luoghi culturali offerti da Sciacca ad attirare tantissimi visitatori in provincia di Agrigento. Gli organizzatori hanno fatto sapere come Sciacca, rispetto allo scorso anno, ha quintuplicato le presenze in città. Una performance quasi inaspettata e sicuramente accentuata dalla riapertura, dopo 60 anni, della Chiesa dello Spasimo che ha attirato la curiosità ed i ricordi di saccensi e non. Per numero di visite, Sciacca si trova dietro soltanto a Palermo, Catania e Ragusa.

Una grande soddisfazione, quindi, per un comune tra i più apprezzati della provincia dal punto di vista storico, culturale e paesaggistico. Sciacca ha chiuso il proprio festival con 4808 visitatori in totale, quasi 2 mila soltanto nell'ultimo weekend disponibile ed è stato ritenuto dagli organizzatori la vera sorpresa di questo festival. Non solo la bellezza della Chiesa dello Spasimo, ma anche la preziosa mostra “Domus” di Franco Accursio Gulino e la mostra resterà aperta ancora per altre settimane a seguire. Per numero di presenze, dietro la Chiesa dello Spasimo, i tetti del Carmine, con l’affaccio sulla città dal campanile, e l’inattesa parte medievale della chiesa. Grande interesse pure per le case private: a partire da palazzo Licata Borsellino con il suo giardino segreto e gli assaggi delle ova murina. Molto frequentate le passeggiate che hanno permesso di scoprire i laboratori dei ceramisti e quelli di lavorazione del corallo, e gli scorci della città antica. Apprezzata la passeggiata lungo i percorsi di Pietro Germi e di “Sedotta e abbandonata”, il chiostro del Carcere, le attività dei pescatori, i Musei del Corallo e dell'Arte sacra. Una bellissima iniziativa. L'auspicio è quello che la prossima edizione possa essere realmente e maggiormente inclusiva e possa permettere l'accesso e migliori informazioni anche per i diversamente abili.

 



 

Letto 67 volte Ultima modifica il Martedì, 19 Ottobre 2021 12:07

Video