Stampa questa pagina
13
Agosto

Torna la fiera di Ferragosto e con essa le polemiche

Scritto da 
Pubblicato in Attualità

Dopo due anni di stop, un ritorno alla normalità per il ferragosto saccense,

con, oltre che alla processione della Madonna del Soccorso, anche della tradizionale fiera. Luogo simbolo del 15 agosto saccense, molto caro alle famiglie e ai più piccoli, con viale della Vittoria che si trasforma in un mercatino ricco di dolciumi, giocattoli, oltre che abbigliamento e pelletteria.
La fiera è operativa da ieri sera e si svolgerà fino a martedì 16 agosto. Il ritorno degli ambulanti in viale della Vittoria segna però anche il ritorno delle polemiche da parte dei residenti, alcuni dei quali nei giorni scorsi, a seguito dell’ordinanza sindacale che istituiva il divieto di transito nel viale della Vittoria dal 12 al 16 agosto, hanno scritto al sindaco Fabio Termine e al prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa. Mettono nero su bianco i residenti, soprattutto che il mercatino possa svolgersi nel rispetto delle norme di sicurezza, che consentano ai residenti stessi di poter accedere senza intralcio di camion o altri mezzi, alle proprie abitazioni; che siano lasciate libere le vie di fuga e che la manifestazione fieristica sia dotata di tutte le misure
igienico sanitarie atte ad evitare che la villetta, i marciapiedi e i portoni si trasformino in vere e proprie
latrine a cielo aperto. Lamentano da quelle parti oltre a problemi di natura igienico sanitaria, anche il fastidioso rumore generato dai gruppi elettrogeni che forniscono corrente alle bancarelle e il cattivo odore di gasolio bruciato che serve per alimentare i generatori di corrente. Corrente che in altre realtà, affermano gli ambulanti alla nostra redazione, viene fornita dal comune.

Insomma dal canto loro, quanti abitano in viale della Vittoria non fanno altro che rinnovare richieste che rientrano nella più basilare convivenza civile.
Convivenza che negli anni scorsi è stata tutt’altro che semplice e che aveva portato l’amminsitrazione Valenti a decidere di spostare le bancarelle nel 2019 lungo il viale delle Terme. L’amministrazione Termine ha invece optato per il ripristino della fiera di Ferragosto nella sua tradizionale location, garantendo, ha dichiarato il sindaco alla nostra redazione, i bagni chimici e lo spazzamento giornaliero della straada e dei marciapedi.
Pare sia un anno di transizione quello del mercatino di Ferragosto, dal momento che l’amministrazione immagina di modificare il volto della manifestazione dal prossimo anno, con la collocazione di stand e aree che diano un aspetto più elegante alla fiera, immaginata come una vera e propria expo dell’artigianato.

Letto 493 volte Ultima modifica il Sabato, 13 Agosto 2022 13:24

Video