Stampa questa pagina
29
Aprile

I sindaci eletti a Caltabellotta, Naro, Santa Elisabetta, Racalmuto e Alessandria della Rocca

Scritto da 
Pubblicato in Attualità

 

 

 

Dopo 5 anni di amministrazione Segreto, Caltabellotta cambia pagina.

E’ il bancario in pensione Lillo Cattano, 72 anni, già consigliere e assessore, il nuovo sindaco del comune agrigentino. Ha superato il sindaco uscente di quasi 300 voti. Un risultato del quale ringrazia i propri concittadini. Lillo Cattano è già al lavoro e punta a migliorare l’immagine del suo comune.

 

Si è votato ieri anche in altri quattro comuni della provincia di Agrigento. Ad Alessandria della Rocca il nuovo sindaco è Giovanna Bubello, dirigente scolastico che si era già candidata lo scorso anno. Era l’unica in lizza e la tornata elettorale venne annullata per il mancato raggiungimento del quorum. Alle amministrative 2019 ha superato con il 76 % l’altro candidato a sindaco, Giuseppe Guastella.

  

A Racalmuto il nuovo sindaco è Vincenzo Maniglia che ha superato di poco più di 100 voti Cinzia Leone. Sconfitto il sindaco uscente Emilio Messana mentre quarto è arrivato Salvatore Petrotto.

 

E’ stata riconfermata a Naro, Maria Grazia Brandara che continuerà a guidare il comune agrigentino dopo avere sconfitto gli altri due aspiranti alla poltrona di sindaco: Vincenzo Giglio e Massimiliano Arena.

 

Anche a Santa Elisabetta gli elettori hanno premiato il sindaco uscente, Mimmo Gueli che l’ha spuntata sul suo avversario Gaetano Catalano.

 

 

Non solo sindaci e consiglieri. Alle urne, ma per il referendum su una eventuale fusione dei due comuni, anche gli elettori di San Giovanni Gemini e Cammarata. Una iniziativa che però è stata resa vana dal mancato raggiugimento del quorum. I due comuni restano divisi.

 

Letto 396 volte Ultima modifica il Lunedì, 29 Aprile 2019 12:56